lunedì 3 settembre 2012

Pesto alla Genovese

 
pesto alla genovese basilico
 
Il profumo del basilico è penetrante ed inconfondibile.
Nonstante emanino una forte essenza le foglioline di questa pianta sono molto delicate. Possono essere conservate al massimo un paio di giorni in frigorifero e vanno aggiunte ai cibi solo a fine cottura dal momento che col calore perdono del tutto il loro inconfondibile profumo. Tuttavia se mantenute nel congelatore possono conservare le loro caratteristiche organolettiche anche per molti mesi.
 
Ultimamente abbiamo appreso terrorizzati che alcune sostanze, come l'eugeniolo, contenute nelle foglioline immature del basilico se somministrate ad elevate dosi possono essere cancerogene per alcuni animali, tuttavia sembra che perdano la loro azione letale quando la pianta sia ben cresciuta e che essa stessa le metabolizzi in nuove sostanze del tutto innocue.
 
Nonstante il terrore iniziale però non abbiamo saputo rinunciare all'inconfondibile essenza di questa pianta e siamo pronti a fornirvi le dosi per un'ottima, profumatissima e gustosissima pozione letale!
Ma voi siete pronti a rischiare? 
Ecco le dosi per generare un ottimo pesto alla genovese ed ovviamente anche tutti i trucchetti per poterlo conservare il più possibile!  




Ingredienti
(per circa 7 barattolini di pesto)

300 g di foglie di basilico
200 g di parmigiano
120 g di pecorino
60 g di pinoli
2 spicchi di aglio
400 g di olio extravergine di oliva
sale

Utensili
Un robot da cucina capiente (eventualmente potete dimezzare le dosi e ripetere il procedimento).
7-8 barattolini in vetro sterilizzati per conserve.

Procedimento
Lavate e mettete ad asciugare le foglie di basilico.
Nel frattempo grattugiate parmigiano e pecorino e metteteli da parte.
Inserite nel boccale del robot le foglie di basilico e 200 g di olio e frullate il tutto finchè non si formerà un composto abbastanza grumoso.
Aggiungete l'aglio e i pinoli e continuate a frullare.
Inserite infine i due formaggi grattugiati e l'olio restante e date un'ultima frullata.
Inserite il composto nei barattolini in vetro e sigillateli con i tappi.

Come Conservarlo
Subito dopo aver preparato il pesto potete ricoprirlo con un filo d'olio e metterlo in frigo se volete consumarlo il giorno dopo.
Se volete che il pesto duri per molto più di un giorno allora riponete i barattolini nel congelatore dove conserveranno il loro irresistibile sapore per almeno 3-4 mesi!! Al momento di consumarlo basta scongelare alcune ore prima il composto ed utilizzarlo come al solito.


Nessun commento:

Posta un commento